Home CATALOGO 2013

CONFESSIONI DI UN PADRE

AddThis Social Bookmark Button


Ombretta Ingrascì
CONFESSIONI DI UN PADRE
IL PENTITO EMILIO DI GIOVINE RACCONTA LA ’NDRANGHETA ALLA FIGLIA

Prefazione di Enzo Ciconte

16 maggio 2013
pp. 192
€ 13,00
ISBN 978-88-89533-73-4


«Il pericolo era tanto, in quel periodo di guerra. Anche con quelli del tuo gruppo. Tutti sapevano che, se una cosa non andava, morivano. Perché i criminali mafiosi sono animali. Anche se sembrano gentili, sono animali nati. Mamma mia quanto sono pericolosi, se sei nei loro cuori. Ad alcuni di loro non daresti neanche cinque lire, a vederli, e poi ti ammazzano sessanta persone ».


DESCRIZIONE


Re dell’hashish negli anni Ottanta, pentito negli anni Duemila. Il boss Emilio Di Giovine si rivela alla figlia attraverso una lettera fitta, rapsodica, coinvolgente, dove il ricordo della vita criminale si alterna al racconto della nuova vita sotto protezione. È la confessione di un uomo che è stato a capo di una delle organizzazioni criminali più forti al mondo, che ai suoi luogotenenti fidati ha ordinato omicidi, che si è circondato di donne bellissime, che è riuscito a fuggire dalle carceri di Milano, Barcellona, New York. Fino al giorno in cui si è reso conto che la vita criminale “si scioglieva come neve al sole”, e ha deciso di pentirsi, sempre più lontano dall’identità di boss e sempre più vicino a quella di padre.
La testimonianza è raccolta da Ombretta Ingrascì, che ripercorre gli incontri con il boss pentito e ne contestualizza la biografia all’interno delle vicende della Milano criminale.
Un libro non solo avvincente, ma che apre nuove prospettive per lo studio delle mafie e ha al contempo un valore pedagogico per la tranquilla energia con cui demolisce la mitologia mafiosa.


 

Cerca nel sito

Iscriviti alla newsletter